Impianti di aspirazione nella manipolazione di laterizi e vetro

 

La lavorazione di materiali come laterizi, vetro o di materiali plastici rinforzati con fibra di vetro sono in progressiva espansione, soprattutto gli ultimi, per la resistenza, l’impermeabilità e leggerezza. Questi materiali sono usati per produrre diversi prodotti . Nel processo produttivo di queste lavorazioni si usano molti utensili portatili, sui quali sono montati dischi abrasivi oppure diamantati. Nel procedimento di lavorazione di quei materiali, vengono prodotte delle polveri finissime pericolose per la salute degli operatori.

I lavoratori che si occupano di trattare i suddetti materiali in questi comparti produttivi sono esposti al rischio di inalare polveri davvero pericolose e di assorbirle attraverso la pelle. Laterizi, vetro e vetroresina sono pericolosi non solo per le fibre di vetro provenienti per esempio dalla vetroresina, ma anche per le polveri che vengono prodotte durante le operazioni di taglio, di finitura e rifilatura del materiale.

Come funzionano questi impianti di aspirazione per laterizi e vetro

Grazie all’esperienza pluriennale di L.M. Tecnologie dell’aria nel settore della depolverizzazione industriale, l’azienda ha sviluppato una gamma di prodotti e accessori per la lavorazione di questi materiali in modo tale da avere una totale assenza di polvere. In questo modo i lavoratori dell’industria dei laterizi e del vetro possono svolgere tranquillamente le loro mansioni con la sicurezza di essere tutelati.

Data la pericolosità del trattamento di questi materiali, gli impianti per l’ aspirazione delle polveri generate da laterizi, vetro e ceramica, vengono installati direttamente dove vengono emesse le particelle nocive. In modo da evitare l’inquinamento atmosferico ed evitare quanto più possibile il contatto delle stesse con la persona che le sta manipolando.

richiedi-informazioni

Esse si avviano quindi nel momento stesso in cui queste vengono prodotte e dove si utilizzano utensili da taglio, di sbavatura e di molatura sia elettrici che pneumatici. Agli utensili stessi sono collegati carter aspiranti appositi per catturare le polveri alla fonte, limitandone la dispersione nell’ambiente lavorativo.

Queste vengono fatte convogliare verso singoli aspiratori industriali oppure in un impianto centralizzato di aspirazione, in cui le micro polveri sono trattenute grazie a opportuni sistemi a filtri assoluti di tipo HEPA super efficienti, e separate dall’aria di trasporto.
L’aria che fuoriesce dai sistemi di circolazione dell’aria è pulita e priva di particelle dannose per il corpo umano.

Alcune tipologie di impianti di aspirazione per laterizi e vetro

Gli impianti di aspirazione per quando si manipolano laterizi e vetro sono diversi in base al tipo di materiale trattato. Spesso si tratta di impianti installati nella zona in cui le polveri vengono emesse: scambiatori, impianti di trasporto pneumatico, impianti di abbattimento delle polveri allacciati alle varie macchine utilizzate, impianti con filtro a cartucce, a maniche o ciclone e filtro a maniche coibentato. Gli impianti di questo tipo sono la soluzione ideale per:

  • Aspirare e abbattere i fumi e le polveri derivanti da linee di fusione con la relativa riduzione degli acidi;
  • Aspirare le polveri trattate derivate da sili di contenimento, da dosificatori e miscelatori;
  • Aspirare le polveri che si creano in sistemi di trasporto pneumatico usati per movimentare i materiali ed i sili di stoccaggio
  • Aspirare le polveri nei sistemi pre-abbattimento in via secca e umida (scambiatori).

Abbattere fumi e polvere derivante dai forni di fusione della ceramica.

 

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo Cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto (richiesto)

Il tuo messaggio