RICHIEDI PREVENTIVO
impianti aspirazione fonderie

Impianti di aspirazione per fonderie


Ambienti ad alto rischio

Uno dei principali e storici settori per cui L.M. Tecnologie dell’aria opera è il settore della fonderia sia di ferro che altri generi di metalli. In questo settore l’azienda può contare su una primaria esperienza per qualunque tipologia di abbattimento di agenti inquinanti che derivano da tutte le fasi in questo settore: dalla fusione, alle linee di colata, animisteria, preparazione terre e trattamento di superfici metalliche.
Il lavoro in fonderia è pieno di rischi anche potenzialmente gravi per la salute: le maschere da sole non sono sufficienti a garantire un’adeguata protezione dalle esalazioni. Le emissioni nocive nei diversi processi infatti sono tante, sia come elettrosmog che come inquinamento acustico.
I rischi in questi ambienti di lavoro derivano dalla fusione, dai rumori, dall’eccessivo calore, dalle disattenzioni e principalmente dalle polveri. Il rischio principale è nella respirazione di queste, derivanti dalla lavorazione dei metalli, che possono danneggiare l’apparato respiratorio provocando malattie professionali e tumori.

Dati gli alti pericoli per la salute esistenti in questo settore, le imprese hanno migliorato le loro strutture e si sono riqualificate installando impianti di aspirazione specificatamente ideati per le fonderie. Grazie all’impiego di questi dispositivi i livelli di sicurezza per la tutela dei lavoratori sono davvero molto migliorati, come dimostrano le statistiche mediche, ciò non toglie che per prevenzione in alcuni processi particolari sia sempre preferibile indossare delle maschere.

Realizzazioni

Realizzazione di impianti aspirazione

RICHIEDI PREVENTIVO

Tecnologie

di seguito un elenco di tecnologie correlate

Gli impianti di aspirazione per ogni processo in fonderia

Gli impianti di aspirazione specifici per le fonderie sono progettati ed installati per abbattere i fumi e le polveri che derivano da forni fusori e dalle varie lavorazioni del processo di fusione: fumi da forni fusori di alluminio, polveri derivanti dalla trafileria e terre di fonderia.
I forni a fusione producono fumi nocivi e per aspirare e filtrare questi sono necessari impianti specifici in modo da proteggere gli addetti ai lavori dalle sostanze pericolose, secondo le norme di legge. Di solito si tratta di cappe di aspirazione per captare i fumi caldi che provengono dai dispositivi di fusione sia durante il carico, che durante la fusione e la colata.

Anche durante le linee di formatura e nel trattamento delle sabbie di fonderia è necessaria la giusta protezione, per questo vengono ideati appositamente filtri per polveri, per fumi, elettroventilatori e altre attrezzature che servono per svariate applicazioni all’interno di questo settore. Impianti di aspirazione sono progettati per macchine singole o per interi processi di fonderia, con molteplici punti di aspirazione. La qualità degli impianti offerti garantisce la totale aspirazione delle polveri con un minor volume di aria possibile, in modo anche da ridurre i costi di investimento e di gestione al minimo.

Anche per le sabbiatrici e per le operazioni di sbavatura sono potenzialmente pericolose, per questo impianti di aspirazione sono installati su macchine di graniglia tura, sabbiatura, sbavatura e su altri macchinari che servono per le lavorazioni meccaniche dei metalli e per operazioni di pulizia. L’ambiente deve essere sicuro, pulito ed efficiente.

Gli impianti di aspirazione in fonderia possono e dovrebbero essere installati nei diversi reparti: nell’acciaieria e fonderia del ferro e della ghisa, nella fonderia di alluminio, nella fonderia di metalli ferrosi e non ferrosi (rame, piombo, ottone, bronzo), nelle attività di animisteria, nel settore dei laminatoi e dove vengono trattate le superfici metalliche (sabbiatura, pulitura, lucidatura, rettifiche). In tutti questi settori della fonderia è necessario tutelare i lavoratori da sostanze inquinanti sotto forma di fumi, gas, polveri e sostanze chimiche.